Industria 4.0 ed Economia Circolare: le priorità dei progetti R&S di Tenova

Industria 4.0 ed Economia Circolare: le priorità dei progetti R&S di Tenova

Tenova annuncia la sua partecipazione a BigData@MA, CyberMan4.0 e ECOSLAG – tre progetti di Ricerca & Sviluppo in partnership con importanti stakeholder dell’industria siderurgica europea.
Castellanza, 12 settembre 2018 – Le sfide che determineranno il successo dell’industria sono l’innovazione continua e la sostenibilità ambientale. Ecco perché Tenova, società del Gruppo Techint specializzata in soluzioni innovative per l’industria metallurgica e mineraria, sta investendo in progetti di ricerca, sviluppo e innovazione focalizzati sull’industria 4.0 e l’economia circolare.
Durante il 2018, Tenova, in partnership con alcuni leader europei del settore, ha lanciato tre progetti congiunti di Ricerca & Sviluppo che hanno ricevuto il supporto di fondi pubblici. I progetti si chiamano BigData@MA, CyberMan4.0 e ECOSLAG. La partecipazione della società rientra in un impegno più ampio per la creazione di una “fabbrica intelligente e sostenibile”, attraverso l’integrazione delle tecnologie abilitanti dell’industria 4.0 e i principi dell’economia circolare, con l’obiettivo di ottimizzare il processo produttivo e minimizzarne l’impatto ambientale.
“Tenova ha sempre lavorato per migliorare l’efficienza, la produttività e la qualità degli impianti, e la Ricerca & Sviluppo rappresenta un’area fondamentale per l’azienda. Le sfide che caratterizzano il nostro settore non possono però essere affrontate da soli: Tenova crede nella open innovation per implementare il processo di trasformazione stimolato dalla digitalizzazione e dall’economia circolare. BigData@MA, CyberMan4.0 e ECOSLAG rappresentano dei passi significativi in questa direzione”, afferma Andrea Lovato, CEO di Tenova.
BigData@MA significa Big Data application at Manufacturing e ha l’obiettivo di progettare uno specifico ambiente per la raccolta ed elaborazione di ingenti quantità di dati (Big Data), come base per lo sviluppo di strumenti atti a dare supporto online nei processi decisionali e nella fase esecutiva. In particolare Tenova investigherà l’applicazione delle tecnologie di Big Data sulle macchine rettificatrici di Pomini Tenova per permettere la manutenzione predittiva. Questo progetto durerà due anni ed è co-finanziato dalla Commissione Europea, Regione Lombardia e Regione Vallonia (Belgio), nell’ambito del bando congiunto transnazionale “MANUNET Transnational Call 2017”, ed è guidato da Rina Consulting – Centro Sviluppi Materiali S.p.A.
CyberMan4.0 – Cyber-Physical System-based approach for intelligent data-driven maintenance operations applied to the rolling area – intende sviluppare un innovativo modello 4.0 di manutenzione integrata per supportare la transizione dalla tradizionale manutenzione preventiva alla manutenzione predittiva. Tenova ha il compito di definire e installare sensori innovativi per le rettifiche di Pomini Tenova, e software specifici. Ciò renderà possibile raccogliere, processare e analizzare i dati per rilevare in anticipo i malfunzionamenti dei macchinari, migliorando le operazioni e il livello di affidabilità dei dispositivi. CyberMan4.0 ha una durata di quarantadue mesi ed è parzialmente finanziato dal Fondo di Ricerca della Commissione Europea per il Carbone e l’Acciaio, coinvolgendo numerosi player dell’industria siderurgica, guidati dalla Scuola Superiore Sant’Anna (SSSA).

ECOSLAG – Eco-friendly steelmaking slag solidification with energy recovery to produce a high quality slag product for a sustainable recycling – ha l’obiettivo di identificare ed esaminare le soluzioni tecniche operative per il recupero del calore dalla scoria di processi di acciaieria, nonché ottenere una scoria con caratteristiche tali da poter essere usata come un nuovo prodotto, il tutto nell’ottica di riduzione dell’impatto ambientale. Tenova partecipa al progetto focalizzandosi sul processo di granulazione della scoria EAF (Electric Arc Furnace). La società realizzerà un’applicazione pilota su scala industriale nell’impianto di A.C.P. Acciaieria di Cividate al Piano S.r.l. Il progetto durerà quarantadue mesi ed è co-finanziato dal Fondo di Ricerca della Commissione Europea per il Carbone e l’Acciaio. I partner sono guidati da FEHS-Institut für Baustoff-Forschung e.V. (FEHS).

A proposito di Tenova Tenova, società del Gruppo Techint con sede principale a Castellanza (VA), è il partner a livello mondiale per soluzioni innovative, affidabili e sostenibili nel settore metallurgico e minerario. Forte dell’esperienza e delle competenze di oltre 3.000 professionisti che operano in 22 paesi nei 5 continenti, Tenova progetta e sviluppa tecnologie e servizi che aiutano le aziende a ridurre i costi, risparmiare energia, limitare l’impatto ambientale e migliorare le condizioni di lavoro dei propri dipendenti. Maggiori informazioni su www.tenova.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *